mercoledì 25 novembre 2020

La famosissima fiaba di BARBABLU' per ricordare la giornata contro la violenza sulle donne.

Illustrazione di Nadezhda Illarionova

Nelle ultime righe della fiaba si racconta che la giovane donna, ultima moglie di Barbablù, si fa aiutare dalla sorella Anna e poi dai fratelli mentre sta per essere aggredita e uccisa dal marito.

"Anna sorella mia, ti prego, sali in cima alla torre per vedere se arrivano i nostri fratelli". Da Barbablù di Charles Perrault.

Anna, la sorella è la sola ad avere un nome nella fiaba, rappresenta quella parte di noi che si eleva, progredisce, sale sulla torre e da lassù riflette, cerca aiuto e sostegno in forze interne e vede che stanno per arrivare i fratelli al galoppo.

Nessun commento:

Posta un commento