sabato 16 gennaio 2021

 NANI DA GIARDINO

E' soltanto un'ipotesi, ma credo che i nani da giardino siano i custodi di residui, scarti, materiale grezzo e polveri sottilissime caduti dal regno delle fiabe e depositati su di essi. Forse i proprietari non ne sono consapevoli: 

"Mi racconta la storia di quei nani?".

"Abbiamo tolto la cisterna del gas e li abbiamo messi lì per coprire".

Il nano è un silenzioso custode di elementi magici, fantastici dimenticati e da riscoprire, da far rivivere per collegarli alla nostra realtà. Diventa così possibile e salutare intrecciare tra loro realtà e immaginazione, razionale e irrazionale; non come opposti, ma come complementari. La fantasia è uno strumento per conoscere la realtà per adulti e per piccini.

In un piccolo paese, di poco più di 4000 abitanti percorrendo 5 km, ne ho incontrati 7; ciascuno circondato da un alone di forte personalità. 

Il primo è un nano del tipo mimetico, collocato in una stradina di passaggio, che osserva i passanti e se scorto sorride e sembra seguire il viandante con lo sguardo.



Una coppia di nani del tipo lavoratore infaticabile, minatori ed esploratori, esperti di pietre dure e preziose.


Di nuovo una coppia, questa volta di nani o gnomi burloni nascosti sotto una conifera del tipo nano.



Un nano che simpatizza con l'abete per la forma del suo cappello.



Un nano elfo sistemato fra una calla e altre piante del giardino.


Qualche tempo fa si sentiva quella storia di ladri che sottraevano i nani dai giardini, chissà forse avevano capito che avevano in sé un segreto, perciò quando incontrerete un nano da giardino, non ignoratelo, soffermatevi un po' ad osservarlo per capire se si tratta di un nano buono e portatevi a casa qualcosa della sua magia o se già ne avete uno dategli la giusta importanza.



Nessun commento:

Posta un commento